Spiagge più belle di Zanzibar

Le spiagge più belle di Zanzibar

Cosa vedere 27/07/2020  By  Erika Bagnato

Zanzibar è la più celebre isola della Tanzania che evoca l’immagine di un paradiso esotico, ricca di spiagge incontaminate dalle acque cristalline e dai fondali ricchi di vita.

A causa dell’azione differente delle maree, delle alghe e dei coralli, le spiagge e le zone sono tutte diverse tra di loro e ogni costa dell’isola ha caratteristiche che si contraddistinguono. 

Quali sono le differenze tra le coste e le spiagge più belle di Zanzibar? Ecco la guida delle differenti coste e le spiagge migliori da non perdere dell’isola più grande della Tanzania.


1. Costa Nord-Ovest

Il tratto di costa che da Kendwa si estende fino a Nungwi ovest degrada molto più velocemente verso il mare, infatti è l’unica zona in cui l’effetto delle maree non è percettibile e dove il mare è sempre balneabile: per questo motivo è l’area con maggiore sviluppo turistico. Una caratteristica di queste zone, infatti, sono i beach boys ovvero dei ragazzi che trascorrono l’intera giornata in spiaggia con l’intento di vendere qualche escursione o souvenir ai turisti!

Le spiagge più belle della costa sono:

 

- KENDWA

È una delle spiagge più belle di Zanzibar e offre uno spettacolo di colori straordinari soprattutto al crepuscolo. L’effetto della marea ed i venti sono molto limitati in questa zona, caratteristiche che favoriscono un soggiorno migliore. Questa spiaggia è famosa per la festa della luna piena “full moon party” che si svolge una volta al mese attirando turisti e locali da ogni parte dell’isola. Da Kendwa, quando c’è la bassa marea, è possibile raggiungere tranquillamente a piedi la spiaggia di Nungwi.

Spiagge più belle di Zanzibar

- NUNGWI

Questa è una delle spiagge preferite dai turisti, più cosmopolita e viva di tutta l’isola grazie alla presenza di una marea meno accentuata che permette di tuffarsi nelle acque di un colore azzurro, fluorescente e cristallino ogni momento della giornata. Quando, però, l’alta marea si presenta anche in questa meravigliosa spiaggia il mare degrada molto velocemente e in pochi metri dall’ingresso ci si ritrova subito in condizioni di acqua alta. Sul lato est la conformazione rocciosa e corallina e l’effetto delle maree rendono l’area della spiaggia non sempre accessibile invece sul lato ovest le spiagge sono popolate da numerose strutture ricettive, ristoranti, bar e una una miriade di attività: motivi per i quali è indicata per coppie giovani e gruppi di amici!

Nungwi

- PRISON ISLAND

Un tempo base dei mercanti di schiavi della costa, oggi è una meta turistica nota non solo per le candide spiagge dai riflessi abbaglianti e le acque delimitate dalla barriera corallina, ma per essere un angolo di natura incontaminata come testimoniano la presenza di una grande varietà di uccelli e una rara colonia di tartarughe giganti di Aldabra, atollo corallino appartenente all’arcipelago delle Seychelles, la cui origine è ancora oggetto di discussione tra gli studiosi.

Prison Island

2. Costa Sud-ovest

È la zona conosciuta per la possibilità di nuotare con i delfini, fare immersioni lungo la barriera corallina, avvistare le balene in migrazione e trascorrere le giornate in barca visitando le piccole isole protette di Pungume e di Komonda all'interno di Menai Bay. Non è rinomata per le sue spiagge perché la costa termina con scogliere a strapiombo sul mare. Ci sono anche moltissime isole private e pubbliche con particolari centri di conservazione impostati dal locale governo come Chumbe e Kwale raggiungibili in barca. Salendo verso nord ci sono un moltitudine di isolette e lingue di sabbia che appaiono e scompaiono per effetto delle maree.

Delfino a Menai Bay

3. Costa Est

Tutta la costa est di Zanzibar è protetta dalla barriera corallina che forma una lunga laguna dai colori mozzafiato. Su questo lato dell’isola si trovano le spiagge più belle larghe e profonde, di fine sabbia bianca ed orlate di palmeti che degradano molto lentamente! Anche se in misura variabile da zona a zona, queste spiagge sono soggette a maree particolarmente pronunciate che arrivano a raggiungere anche i 4 metri di dislivello tra alta e bassa marea: proprio per questo motivo la maggior parte degli hotels, resort e lodges dispongono di una piscina. Alcuni tratti della laguna che percorre la costa est sono caratterizzati da aree di corallo fossile che affiorano in superficie, normalmente su questi coralli vivono i ricci di mare e possono crescere le alghe. Con il ritirarsi dell’acqua nei momenti di bassa marea lascia scoperte distese nero-verdastre che rendono certi tratti di mare meno attraenti a parità di bella spiaggia antistante nonostante l’acqua è comunque cristallina.

In ogni caso la costa è caratterizzata da spiagge meravigliose e le migliori sono:

 

- KIWENGWA

Per gli italiani è sicuramente la spiaggia più frequentata. Lunga intorno ai 5 km è una delle migliori spiagge dell’isola grazie alla sua finissima sabbia bianca, un mare cristallino costeggiato da un paesaggio di palme altissime. A Kiwenga si possono trovare tantissime e diverse strutture ricettive, è possibile praticare diversi sport acquatici e si trovano una miriade di bancarelle, negozietti locali e ristoranti. I colori di questa spiaggia sono straordinari, soprattutto all’alba dove si possono ammirare i pescatori mentre si prendono cura delle coltivazioni di alghe.

Kiwengwa

- PONGWE E UROA

A sud di Kiwenga, tra le spiagge più belle di Zanzibar ci sono Pongwe e Uroa. Formate da piccole estensioni e intervallate da formazioni di roccia corallina, il paesaggio di queste spiagge è straordinariamente unico. Sono adatte alle coppie che desiderano la tranquillità di un paradiso tropicale e una vacanza in pieno relax!

Pongwe Beach

- PINGWE E DONGWE

Sono spiagge bianche ampie e profonde, meno popolate con lagune che si sviluppano con il cambio delle maree e delle rocce coralline. Pingue e Dongwe sono diventate più turistiche grazie all’ormai famosissimo ristorante di pesce costruito sulla roccia “The Rock”, sulla spiaggia di Michamvi, raggiungibile a piedi in bassa marea o esclusivamente in barca con l’alta marea. 

The Rock Restaurant Zanzibar

- BEWJUU E PAJE

Pur avendo avuto una crescita notevole in termini turistici hanno mantenuto le loro caratteristiche originarie con atmosfere che ricordano il passato e le spiagge sono bianchissime di sabbia fine e mare cristallino. Bewjuu è molto caratteristica perché si possono ammirare le donne locali che aspettano la bassa marea per effettuare la raccolta di alghe rosse utilizzate nell’industria alimentare e cosmetica. Paje, invece, è diventato famoso per gli amanti del kitesurf, è sicuramente tra le spiagge più belle per gli sportivi: un ambiente giovane, divertente e vivace!

Paje Beach

- JAMBIANI E MNEMBA ISLAND

Jambiani si estende per kilometri con la sua sabbia fine e bianca e il mare azzurro, costeggiata dagli alberi da cocco. Su questa spiaggia vengono sotterrati i Maviko ya Kamumbi, cumuli realizzati con i gusci del cocco e lasciati interrati fino a 6 mesi e utilizzati poi per ricavare le fibre utilizzate per fare le corde. Il gioco della bassa marea qui trasforma il paesaggio e l'orizzonte, facendo sorgere cumuli di sabbia e maestose conchiglie.

Mnemba Island è una delle località preferite dai sub si trova a Matemwe, sulla costa nord-orientale. Qui si trova il centro diving più importante dell’isola che organizza escursioni nei migliori siti di immersione: tra questi c’è sicuramente Mnemba Island, atollo di circa quattro chilometri quadrati raggiungibile in quindici minuti di barca da Zanzibar. Un vero angolo di Paradiso, dove è possibile nuotare vicino alla barriera corallina a poca distanza da delfini e tartarughe, tra pesci e coralli multicolori.

Mnemba Island



Bagnato

Vuoi saperne di più su questo tema? Non esitare a contattarci!