piatti natalizi

Cosa mangiamo a natale?


Cosa mangiamo alla Vigilia e a Natale? Questa è la domanda che si ripete ogni anno in tutte le famiglie Italiane. Ognuno porta un piatto oppure ordiniamo qualcosa in quel ristorante che ci piace tanto? altra domanda che viene fatta soprattutto nelle famiglie numerose, seguita da ma quanti siamo a tavola?

Così si fa la spesa, le menti si adoperano, si spolverano i piatti e le posate migliori (quelle per le occasioni speciali) e le nonne ritrovano le forze che hanno ricaricato durante tutto l’arco dell’anno e che immagazzinavano per poter cucinare i piatti della tradizione che solo loro sono in grado di preparare come si deve. Del resto in Italia non potrebbe che essere così.

Le tradizioni natalizie culinarie sono diverse tra Nord e Sud, a cominciare dalle pietanze preparate fino alla durata di un pranzo (che a Sud diventa un pranzo-merenda-cena). Senza parlare delle regole da rispettare, la vigilia è bene fare un pasto leggero per essere pronti per il natale. 

I gusti e i prodotti cambiano in base alla geografia e alle temperature di ogni luogo, e ogni regione presenta sapori antichi e unici conservati e tramandati con cura e che fanno parte del popolo italiano. 

Ecco di seguiti i piatti tipici gustati in ogni regione durante il periodo natalizio.


Le tradizioni del Nord

Valle D’Aosta: 

  • Mocetta, dei crostini al miele con salumi di capra o pecora essiccate e aromatizzate

  • Lardo con castagne cotte e caramellate al miele

  • Zuppa alla Valpellinentze, la classica minestra del Natale, arricchita con cavolo, verza, fontina, brodo, noce moscata e cannella

  • Carbonade, una carne di manzo cotta nel vino rosso e polenta

  • Come dolce le pere cotte con zucchero, vaniglia, chiodi di garofano, acqua e vino rosso, ridotte a sciroppo e le tegole, pasticcini secchi da accompagnare con il caffè alla grappa

Piemonte: 

Lombardia:

  • Come dolce l’immancabile panettone

piatti natalizi

Veneto:

  • Polenta con baccalà

  • Lesso con salse

  • Come dolci il pandoro, la mostarda con il mascarpone e il mandorlato di Cologna Veneta

Friuli Venezia Giulia:

  • Brovada e Muset , rape bianche dal colletto viola fermentate nella vinaccia accompagnate da un insaccato simile al cotechino

  • Cotechino

  • Trippa con sugo e formaggio

  • Cappone

  • Tra i dolci la gubana, una torta tonda con un ripieno di uvetta, noci, pinoli e liquore.

Trentino Alto Adige:

  • Canederli, dei grossi gnocchi che si mangiano in brodo

  • Capriolo o capretto al forno

  • Come dolci lo Strudel o lo Zelten con frutta secca o canditi

Liguria:

  • Maccheroni in brodo

  • Ravioli alla genovese 

  • Stecchi fritti, spiedini di rigaglie di pollo con funghi freschi, besciamella e parmigiano

  • Cappone lesso

  • Cappon magro (piatto fatto esclusivamente di verdure o di pesce) 

  • Faraona al forno con carciofi

  • Tra i dolci troviamo il pandolce accompagnato dal Rossese di Dolceaqua.

piatti natalizi

Le tradizioni del Centro italia

Emilia Romagna:

  • Tortellini e passatelli in brodo

  • Tagliatelle e lasagne

  • Tortelli di zucca alle erbette

  • Prosciutto e culatello

  • Cotechino di Modena

  • Zampone con lenticchie, purè e mostarda

  • Formaggio di fossa con la Saba (mosto cotto e aromi naturali)

  • Come dolce il panone bolognese a  base di mele cotogne, miele, cioccolato fondente, farina e fichi secchi.

         A Modena si fanno però anche delle eccezioni, lasciando spazio al pesce: 

  • Spaghetti al tonno, sgombro, acciughe e pomodoro

  • Baccalà in umido o fritto

Lazio:

  • Fritto misto di verdure, di baccalà e di capitone (soprattutto alla vigilia)

  • Minestra con pesce o pasta e broccoli in brodo di arzilla (soprattutto alla vigilia)

  • Spaghetti con alici

  • Pasta con broccoli in brodo di arzilla

  • Pasta al forno, lasagne, cannelloni (il giorno di natale)

  • Cappelletti in brodo

  • Abbacchio al forno con patate

  • Capitone

  • Capone

  • Bollito

  • Tacchino

  • Anguilla fritta

  • Insalata di puntarelle, germogli di cicoria catalogna

  • Come dolce il torrone e il pampepato, con un ripieno di frutta secca, miele e frutta candita.

Molise: 

  • Zuppa di cardi

  • Brodetto alla termolese a base di pesce

  • Baccalà con mollica, aglio, alloro, origano, uvetta, pinoli e noci o al forno con verza, prezzemolo, mollica, uva passa e noci.

Toscana:

  • Crostini di fegatini

  • Cappelletti in brodo

  • Bardiccio, una salsiccia di maiale al finocchio cucinata alla brace dopo la mezzanotte

  • Arrosto di faraona o di anatra

  • Fegatelli

  • Cappone ripieno 

  • Tra i dolci tipici di Natale ci sono i cavallucci, dei dolcetti speziati al profumo d’arancia, i ricciarelli e il panforte.

piatti natalizi

Marche:

  • Cappelletti in brodo

  • Maccheroncini di Campofilone

  • Vincisgrassi, timballo al forno composto da diversi tipi di carne (pollo, prosciutto, manzo macinato), funghi e sugo

  • Gnocchi ripieni

  • Cappone arrosto

  • Tra i dolci il frustingo e la pizza di Natà, una sorta di panettone, arricchito con prodotti locali e di stagione, come noci, uvetta, pezzetti di cioccolata.

Umbria:

  • Cappelletti ripieni di cappone e piccione

  • Cardi umbri

  • Cappone bollito

  • Agnello arrosto

  • Bollito di manzo

  • Come dolce il panpepato, le pinoccate fatte di zucchero e pinoli, e il torciglione serpentello di pasta dolce con mandorle.

Abruzzo:

  • Lasagne

  • Zuppe come il brodo di cardi e volarelle

  • Caggionetti, ravioli dolci fritti ripieni di mandorle

  • Agnello arrosto

  • Bollito di manzo

  • Purè di castagne.

piatti natalizi

I piatti tradizionali del Sud

Campania : 

  • Brodo di cappone

  • Spaghetti alle vongole

  • Tortellini in brodo

  • Minestra marinata

  • Friselle

  • Lesso di carne

  • Cappone imbottito con insalata di rinforzo 

  • Capitone (soprattutto durante la vigilia, essendo infatti simile a un serpente, il capitone simboleggerebbe la vittoria degli uomini su Satana, che assunse proprio la forma di questo animale per tentare Eva)

  • Frittura di pesce

  • Come dolci struffoli, roccocò e mostaccioli

Puglia:

  • Cime di rapa

  • Pettole, frittelle di pasta farcite con pomodori, capperi, origano e alici, oppure nella versione dolce

  • Anguilla arrostita

  • Baccalà fritto o in umido

  • Agnello al forno con lampascioni, cipolline leggermente amare

  • Panzerotti fritti

  • Tiella di baccalà

  • Tra i dolci le cartellate (dolci fritti a forma di rosa e guarniti con miele o mosto), il torrone e i porcedduzzi (frittelline piccolissime con miele o zucchero), fichi secchi e pasticceria di mandorle.

Basilicata:

  • Minestra di scarole o verze cotta in brodo di carne con formaggio

  • Cardi in brodo di tacchino

  • Strascinati, una pasta fatta in casa

  • Pettole, pasta lievitata fritta con alici

  • Baccalà lesso con peperoni cruschi, seccati al sole e calati per pochi secondi nell’olio d’oliva bollente

  • Pane con mandorle 

  • Come dolci le scarpedde, spoglie di pasta fritta con miele, e i calzoncelli, “panzerotti” fritti ripieni di crema di castagne. 

Calabria:

  • Salumi, dalla pancetta al capicollo, dalla soppressata alla salsiccia

  • Crespelle, pizzette di pasta lievitata farcita con verdure o pesce

  • Spaghetti con mollica di pane e alici 

  • Scillatelle con ragù, un tipo di pasta fatto in casa lavorata con un ferro (il giorno di natale)

  • Capretto o pesce stocco accompagnati con broccoli calabresi saltati

  • Stoccafisso con patate

  • Come dolci le nacatole, classici biscotti aromatizzati all’anice, i fichi a crocetta ricoperti di cioccolato, torroncini, dolci al cedro e al bergamotto.

piatti natalizi

Sicilia:

  • Sfincione, una pizza tipica a base di pomodoro, cipolle, acciughe, origano e caciocavallo

  • Cardi in pastella 

  • Pasta con le sarde e beccafico, dove il pesce viene insaporito da un trito di pangrattato, uvetta, acciughe, prezzemolo, zucchero, aglio, pinoli e sale

  • Timballo di anellini

  • Scacce ragusane, focacce ripieno di cipolla, passata di pomodoro e Ragusano DOP

  • Gallina in brodo

  • Agnello con patate

  • Insalate di arance con aringa e cipolla

  • Come dolci i buccellati, dolci ripieni di fichi secchi, le cassate, i cannoli, le sfinci alla ricotta, i mustazzoli a base di mandorle, cannella e chiodi di garofano, cubbáita (torrone di miele con nocciole e mandorle o pistacchi), le collorelle, a base di miele e i nucatoli, con il cioccolato, mandorle e cannella, tipici di Grammichele, nella zona di Caltagirone.

piatti natalizi

Sardegna:

  • Culurgiones de casu, che sono ravioli ripieni con sugo di pomodoro

  • Malloreddus, gnocchetti di semola al sugo di salsiccia

  • Insalata di arance, aringa e cipolla

  • Cardi in pastella

  • Gallina in brodo

  • Porcetto con il mirto

  • Tra i dolci i seadas, dolci fritti con ripieno di formaggio e accompagnati dal miele.

piatti natalizi

Non importa di quale zona dell’Italia si proviene perchè a livello culinario tutte le regioni presentano delle prelibatezze uniche. 
Vi è venuta l’acquolina in bocca vero? 

Siete curiosi di scoprire tutte le bellezze dell'Italia ? Scoprite i tour di Italian Explorer, il tour operator italiano specialista nei viaggi più autentici nelle città più belle di Italia.




Giacchino

Vuoi saperne di più su questo tema? Non esitare a contattarci!